Come diventare ausiliari del traffico

ausiliario-del-traffico.jpgEcco un’altro spunto, per i disoccupati. Stiamo parlando di come diventare ausiliare del traffico, ovvero quelle persone che affiancano i vigili urbani nelle città e nei paesi di tutta Italia, ma che possono essere anche assunti da ditte di trasporto private.

Le modalità di assunzione, variano. Dipende se è un’azienda pubblica o privata, ma il percorso da seguire, è similare.

Andiamo quindi a vedere, come diventare ausiliari del traffico per il Comune.

Requisiti

Essere maggiorenni, essere in possesso di un diploma di scuola media superiore, essere iscritti alle liste di collocamento, avere la patente b.

Per diventare ausiliari del traffico presso un Comune qualsiasi, è necessario frequentare un corso specifico sulle regole della strada, corsi che solitamente vengono svolti presso gli uffici della Polizia Municipale.

Come diventare ausiliari del traffico per le aziende private

I requisiti sono uguali, ma nella fattispecie, il diploma di scuola superiore potrebbe favorire un candidato piuttosto che un altro.

In questo caso, non occorre attendere un bando di concorso come per i Comuni, ma basta presentare un curriculum e sottoporsi ad una selezione.

Se verrete giudicati idonei per questo tipo di lavoro, potreste essere assunti con il compito di controllare che le auto siano in regola con il pagamento dei parcheggi, che siano posteggiate in modo adeguato ed altre mansioni similari.

Come diventare ausiliari del trafficoultima modifica: 2011-06-08T12:31:00+02:00da passionecalcio
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Come diventare ausiliari del traffico

Lascia un commento